Terminata la vendita degli abbonamenti per le partite di Wembley e Tottenham, la NFL ha finalmente annunciato le date in cui andranno in vendita i biglietti singoli. Per quanto riguarda la partita Rams - Bengals del 27 Ottobre, i biglietti veranno messi in vendita martedì 25 giugno alle ore 11 sul sito ticketing di NFL UK collegato a ticketmaster (https://www.ticketmaster.co.uk/nfl).
Gli abbonamenti sono andati esauriti abbastanza in fretta, ed altrettanto infretta andranno esauriti anche i biglietti singoli.
La nostra esperienza ci dice che difficilmente si riusciranno ad acquistare più di due biglietti vicini, perchè la frammentazione dei posti causata dalla vendita degli abbonamenti lascia posti liberi un po' a macchia di leopardo. Se si è più di due, quindi, ci si dovrà rassegnare a vedere le partite a coppie, ed il consiglio spassionato è quello di procedere a due o più acquisti separati e contemporanei, onde evitare il rischio che i posti vicini vadano in esaurimento durante il primo acquisto.

0
0
0
s2sdefault

Finalmente arrivano le prime notizie per l'acquisto dei biglietti per le partire dell'International Series 2019 di Londra. I Rams, come certamente saprete, giocheranno il 27 Ottobre allo stadio di Wembley contro i Cincinnati Bengals, e lunedì prossimo si aprirà la prima fase per l'acquisto dei biglietti della partita. In realtà dovremmo dire DELLE partite, perchè per ora sarà possibile acquistare solamente gli abbonamenti per entrambi gli incontri giocati a Wembley (la seconda partita di Wembley sarà Houston - Jacksonville la domenica successiva 3 novembre), con la prelazione per chi aveva già acquistato l'abbonamento lo scorso anno.
La fase di rinnovo abbonamenti inizierà lunedì 28 maggio alle ore 11 italiane, e proseguirà fino al 4 giugno, data in cui, sempre alle 11 italiane, sarà possibile acquistare l'abbonamento alle due partite per chi non aveva già l'abbonamento nel 2018. I biglietti e gli abbonamenti saranno disponibili a questo link: https://www.ticketmaster.co.uk/nfl

0
0
0
s2sdefault

I primi effetti del draft iniziano a farsi sentire sul roster dei Rams. Dopo aver draftato due safety, infatti, i Rams hanno pensato che Blake Countess potesse ridursi un po' l'ingaggio rispetto ai due milioni di dollari del tender che il defensive back aveva firmato in qualità di Exclusive Rights Free Agent il mese scorso. Countess non è stato di questa idea, per cui i Rams hanno terminato il suo contratto con lintenzione, se avesse passato le 24 ore di waive, di riprenderlo ad una cifra inferiore. Così non sarà, poichè Cuntess è stato richiamato dai Philadeplhia Eagles, la squadra che lo aveva originariamente draftato. Non sappiamo se gli Eagles gli offriranno i due milioni del tender dei Rams, ma qul che sappiamo è che Los Angeles libera due milioni sul cap, una boccata d'aria fresca per poter mettere sotto contratto i rookie senza grossi patemi perdendo tutto sommat un giocatore di cui non si sentirà la mancanza.

0
0
0
s2sdefault

Come sempre, dopo il draft arriva il momento di gloria per coloro che non sono stati scelti nella tre giorni di Nashville (in questo caso). Si tratta dei cosiddetti UDFA (UnDrafted Free Agents), che le franchigie mettono sotto contratto a botte di dozzine, principalmente per rimpolpare le fila dei vari reparti in vista del training camp estivo. Pochi sono i fortunati che, partendo da UDFA, arrivano a "fare il roster", ma per i Rams è quasi una tradizione, perchè ogni stagione almeno un paio di essi riescono a superare tutti i tagli e, spesso, anche giocatori dello stesso ruolo veterani o scelti al draft. Non per nulla i Rams possono vantare forse i due migliori UDFA della storia della NFL, il quarterback Kurt Warner ed il Defensive Back Dick "Night Train" Lane, una leggenda degli anni '50/'60.

0
0
0
s2sdefault

Il draft della stagione successiva ad un campionato vincente non è quasi mai entusiasmante e pieno di aspettative. Da una parte, il fatto di scegliere in fondo alla lista fa sì che tutto il can can sia già praticamente scemato, quando arriva il tuo turno, e tutti i giocatori che hanno riempito le cronache ed i mock draft negli ultimi mesi sono già bell'e che andati. Dall'altra, ed è proprio il caso dei Rams di quest'anno, ti ritrovi già una signora squadra con pochissime, se non nessuna, necessità immediate, ed allora programmi per l futuro, il draft diventa decisamente meno aggressivo e scorre quasi sottotraccia, lasciando il palcoscenico ad altri.
E' quello che è avvenuto per Los Angeles quest'anno. L'ingaggio di Matthews ha permesso di tamponare nell'immediato l'emergenza linebacker, così come la riconferma di Fowler ha permesso di dare tranquillità per qualche tempo per quanto riguarda l'edge. Weddle compensa la partenza di Joyner, ed in attacco la dipartita di Sullivan e Saffold verrà quasi certamente sistemata dall'interno, con Noteboom e Allen in prima fila. L'unica, reale necessità di questo draft era la posizione di nose guard, lasciata scoperta dalla mancata riconferma (ad oggi) di Suh. Ciò ha permesso a Snead e McVay di concentrarsi su prospetti magari un po' più grezzi, probabilmente non in grado di dare un apporto fin da week 1, ma che potessero garantire una crescita nella stagione 2019, pronti a prendersi un posto a tavola magari già nel 2020. 

0
0
0
s2sdefault

Overview
 
Allen is an inside linebacker with good toughness and intangibles but lacks the speed and instincts teams look for in the middle. He plays with good short-area quickness and a willingness to stick his nose into oncoming traffic in order to leverage his gap and set his teammates up for success. With adequate athleticism and the potential to become a core special teamer, Allen could hear his name called in the later rounds of the draft.
 

0
0
0
s2sdefault

Overview
 
Running back turned safety with eye-popping speed and explosion numbers to counter his limited amount of starts and production at Penn State. Scott is a plus athlete and fierce but erratic tackler whose recognition and technique vs. both the run and pass fall below NFL standards. He's a developmental prospect who will need to play with much greater consistency to make a roster and find the field, but he could make a name for himself as a special teams specialist in time.
 

0
0
0
s2sdefault

Overview
 
Quarterback-turned-tight-end-turned-right-tackle who has maintained his light feet but is missing functional strength and body control to hold his ground against NFL power. Edwards isn't the technician we've come to expect from the Wisconsin program and he'll need additional technique work to help make up for some of his physical deficiencies. He's still a pup as an offensive lineman and he should improve with more experience and weight room work, but it's tough to project him behind average backup to low-end starter at this point.
 

0
0
0
s2sdefault

Overview
 
Stubby, high-motor interior defender whose tape can fluctuate from play to play. Gaines is a short-arm defender with average hand usage but can time up the snap often enough to create early advantages from time to time. He plays with a strong anchor in general, but his proclivity for ending up on the ground will not endear him to defensive line coaches. His effort and strength make him a Day 3 rotational 4-3 nose.
 

0
0
0
s2sdefault

Overview
 
Three-year starter with tackle experience on both sides who plays with excellent core strength, good hand placement and a noticeable nasty streak. Evans is below average as an athlete but makes up for it with upper-body power and solid technique. Despite being under 6-foot-5, his arm length (34 3/4 inches) might convince a team to try him at right tackle before any moves inside. He might be scheme-dependent, but strength and toughness give him a shot at becoming a good backup with eventual starter potential.
 

0
0
0
s2sdefault