A poche ore dall'apertura ufficiale della free agency, arriva la notizia secondo la quale il WR Sammy Watkins avrebbe trovato un accordo con i Kansas City Chiefs, per cui giocherà la stagione 2018 (e le prossime due) nel Missouri. Assieme al centro John Sullivan, Watkins era il free agent piu "importante" dei Rams, e solo ieri sera erano state riportate delle voci secondo cui il front office dei Rams sarebbe stato intenzionato ad affrontare la situazione di Watkins inmaniera aggressiva, facendo di tutto per tenerlo. Quel "di tutto", però, non comprendeva di certo i 16 milioni di dollari l'anno (10

garantiti) per tre anni che gli hanno offerto i Chiefs, ed effettivamente la cifra appare leggermente spropositata per un giocatore con qualche problema di troppo di infortuni ed una produzione per la stagione 2017 che si è attestata su 39 ricezioni (su 70 target) per 593 yard ed otto touchdown. Non certo numeri da ricevitore di punta come invece il suo contratto sembra voler indicare.
I Rams si dice fossero disposti ad offrirgli un contratto intorno ai 10 milioni l'anno, ed erano convinti che, dopo aver testato inutilmente il mercato per cifre maggiori, Watkins sarebbe tornato all'ovile, ma probabilmente non hanno fatto bene i loro conti.

Spiazzati anche Packers e Bears, altre due squadre che avevano messo gli occhi sull'ex stella di Buffalo.
Ai Rams, ora, non resta che decidere se riempire il suo vuoto con il secondo anno Josh Reynods, che ha disputato una stagione da rookie più che dignitosa, oppure muoversi in free agency.
Qualche preoccupazione inizia a venire per la sorte di John Sullivan, ovviamente, mentre sul fronte dei rinnovi, i Rams hanno offerto a Troy Hill e Malcolm Brown, free agent esclusivi, il contratto al minimo sindacale. I due giocatori hanno due opzioni: accettarlo e giocare oppure rifiutarlo e stare fermi.
0
0
0
s2sdefault