La Alliance of American Football ha chiuso i battenti la scorsa settimana, lasciando una marea di giocatori a spasso a due giornate dalla fine della regular season, ma molti di questi stanno firmando in questi giorni dei contratti con squadre NFL o CFL, a dimostrazione che il livello di gioco della AAF non era poi così pessimo e che, comunque, la sua missione di preparare i giocatori per il grande salto o per tornare da dove erano venuti, non era poi così campata per aria.
Anche i Rams hanno messo sotto contratto un giocatroe proveniente da questa lega: si tratta di John Wolford, quarterback degli Arizona Hotshots, sicuramente tra i tre migliori quarterback della lega assieme a due vecchie conoscenze dei Rams, Garrett Gilbert (draftato nel 2014 dagli allora St.Louis Rams) e Luis Perez (che ha fatto l'intero training camp 2018 con Los Angeles), che ha firmato per gli Eagles.
Wolford ha avuto un avvio di stagione strepitoso per poi calare a metà stagione, anche a causa di un infortunio patito alla terza giornata. Ripresosi al 100% senza comunque aver saltato alcuna partita, Wolford ha finito in crescendo, e gli Hotshots erano sicuramente diventati i rivali più credibili per un'eventuale finale contro gli Orlando Apollos.
Wolford ha terminato le sue otto partite con un bottino di 130 su 206 per 1617 yard, 14 touchdown e 7 intercetti, conquistando due premi come miglior giocatore offensivo della settimana alla prima ed alla settima giornata.
Con Goff e Bortles blindati negli spot numero uno e due del roster, Wolford sarà in lotta con il terzo quarterback Brandon Allen.
 
0
0
0
s2sdefault