Quattro anni e Quarantadue milioni di dollari, di cui trenta garantiti, sono i termini del nuovo accordo che i Rams hanno raggiunto con il linebacker Alec Ogletree. Scelto al numero trenta assoluto nel draft del 2013, Ogletree ha fin da subito ricoperto un ruolo fondamentale in difesa, diventando ben presto insostituibile tra i linebacker quanto lo è Aaron Donald tra i defensive lineman. Dopo aver messo a segno 171 tackle nella scorsa stagione (quinto miglior risultato di tutti i tempi per i Rams), Ogletree si è riciclato come linebacker interno nel nuovo schema 3-4 di Wade

0
0
0
s2sdefault

I Seahawks riconquistano la leadership della NFC West con una tutt’altro che convincente vittoria in casa dei Los Angeles Rams, che possono mangiarsi mani e piedi per avere buttato via una partita con una incredibile serie di errori. Le 134 yard conquistate in più ed i 21 primi down contro i 15 dei Seahawks non sono bastati ai Rams per contrastare i cinque palloni persi, alcuni in maniera anche rocambolesca, che hanno permesso a Seattle di girare a proprio favore una partita di cui non sono mai riusciti ad avere il completo controllo.
E’ stata una sfida dominata dalle

0
0
0
s2sdefault

La vittoria dei Rams a Dallas è di quelle che lasciano il segno e che, oltre a confermare Los Angeles come capolista solitaria della NFC West, lanciano i californiani nell’olimpo delle sorprese di questo inizio di stagione.
In realtà quasi tutti gli addetti ai lavori avevano pronosticato un avvio 3-1 per i Rams, sebbene la sconfitta preventivata era proprio relativa alla partita con i Cowboys, ma il modo con cui queste tre vittorie sono state ottenute hanno sorpreso la maggioranza. Un attacco efficiente, guidato da un quarterback che è lontano parente dal rookie sperduto

0
0
0
s2sdefault

Se ancora non avete acquistato i biglietti per la partite che i Rams giocheranno a Londra, allo stadio di Twickenham, il prossimo 22 ottobre, domattina alle 11 ora italiana (10 ora UK) verranno messi in vendita su ticketmaster i resi da parte dei tifosi USA che non si sobbarcheranno la trasferta fino a Londra.
I biglietti non sono moltissimi, giusto qualche migliaio, dove "qualche" sta per 1 o 2, difficilmente 3, e non saranno disponibili nemmeno tutti i settori, ma se non potete (o volete) affidarvi ai bagarini legalizzati come StubHub, ViaGoGo, SeatMeIn o addirittura

0
0
0
s2sdefault

Ethan Westbrooks, defensive lineman con i Rams dal 2014, è stato di nuovo arrestato lo scorso weekend a Bakersfield. La polizia ha fermato la sua macchina per notificargli un0infrazione di eccesso di velocità, ma dopo un rapido controllo nell'auto di Westbrooks ha trovato una pistola risultata registrata ad un'altra persona, per cui il giocatore dei Rams è stato tratto in arresto per possesso ingiustificato di arma da fuoco.
Westbrooks è stato rilasciato su cauzione, ma ora si attendono le reazioni della squadra e della NFL, poichè per lui si tratta del secondo arresto in pochi mesi

0
0
0
s2sdefault

Mai come in questa occasione gli assenti hanno avuto torto. Sia quelli che hanno lasciato ampi vuoti al Levi’s Stadium di Santa Clara, sia quelli che non hanno ritenuto il thursday night tra Rams e 49ers una partita degna di attenzione. Peccato per loro, perché si sono persi una delle partite più scoppiettanti ed entusiasmanti della storia del Thursday night football, condita da numeri individuali di ottimo livello e prestazioni corali da rimarcare.
Vista la scarsa attitudine a segnare punti dell’attacco di San Francisco nelle prime due giornate (solo quattro field goal

0
0
0
s2sdefault

La seconda partita casalinga della stagione raffredda un po’ gli entusiasmi in casa Rams che, dopo l’esordio vincente di domenica scorsa contro i Colts, hanno trovato la strada sbarrata dai Washington Redskins i quali, ripuliti un po’ gli errori della settimana scorsa, si sono rimessi decisamente in carreggiata ed hanno disputato una partita concreta e solida vinta con pieno merito senza mai rischiare più di tanto se non nelle fasi finali.
Il tabellone recita 27-20 per i Redskins, grazie ad un touchdown di Ryan Grant a meno di due minuti dalla fine, ma soprattutto grazie all’intercetto

0
0
0
s2sdefault

Tanti gli ex Rams nel primo elenco dei candidati per la Hall of Fame 2018 diramato ieri.
Continua il tributo al Greatest Show On Turf con la candidatura di altri tre personaggi chiave di quella fantastica squadra: i due ricevitori Isaac Bruce e Torry Holt ed il coach Dick Vermeil.
Bruce era già candidato lo scorso anno e non passò i tagli successivi. Si spera che quest'anno le cose vadano meglio per lui e vadano bene anche per Holt e Vermeil.
Ma non è solo il GSOT ad essere celebrato in queste candidature. Nell'elenco troviamo anche il punter Sean Landeta, il

0
0
0
s2sdefault

Non poteva partire meglio la stagione 2017 per i Los Angeles Rams, che fanno un sol boccone degli Indianapolis Colts e chiudono la sfida con un 46-9 che non lascia spazio a discussioni.
Sì, avete letto bene, non è un errore: i Rams hanno segnato 46 punti. Tutti in una sola partita. Contando che la scorsa stagione avevano segnato meno di diciassette punti in dieci delle sedici partite disputate, e che negli anni precedenti non è che fosse andata molto meglio, c’è davvero di che sorprendersi.
L’era McVay inizia quindi nel migliore dei modi, anche se

0
0
0
s2sdefault

Aaron Donald ha deciso di porre fine al suo holdout che durava oramai da tre mesi e si è presentato al campo di allenamento dei Rams dove è stato sottoposto alle visite mediche di rito e dichiarato abile ed arruolato.
Donald ed il suo agente erano attesi da una scadenza che avrebbero potuto trasformare in prova di forza. Se l'holdout si fosse protratto nella stagione regolare, Donald avrebbe perso una parte del signing bonus contrattato a suo tempo, in aggiunta al milione e mezzo di

0
0
0
s2sdefault