Siamo già in forte ritardo rispetto agli altri anni nell'annuncio delle squadre che giocheranno le partite di International Series nel 2018, e questo ritardo sembra essere dovuto al ritardo accumulato dal cantiere del nuovo stadio del Tottenham che dovrebbe, a partire da quest'anno, ospitare due partite londinesi per almeno dieci anni.
Confermate le due a Wembley e con ancora una o due partite da giocare a Twickenham, potrebbero essere ben cinque le partite NFL a Londra quest'anno. Come sappiamo i Rams giocheranno una partita 

0
0
0
s2sdefault

Per l’ultima partita della stagione regolare al Coliseum non c’erano grosse aspettative, se non per vedere all’opera il nuovo fenomeno Jimmy Garoppolo, il quarterback in grado di rovesciare l’attacco dei Niners come un calzino e farlo diventare almeno credibile.
Certo, lo scenario non sarebbe stato dei migliori, visto che in settimana l’head coach dei Los Angeles Rams Sean McVay aveva dichiarato che avrebbe tenuto a riposo gran parte dei titolari per dargli un po’ di riposo prima dei playoff. All’annuncio dei giocatori inattivi pareva chiaro che la concezione di McVay della 

0
0
0
s2sdefault

Come da tradizione, al termine della regular season i Rams assegnano i premi di squadra ai giocatori più meritevoli. Quest'anno l'assegnazione dei premi arriva con una settimana di anticipo, anche perchè domenica prossima, nell'ultima di regular season contro i 49ers, saranno molti i titolari che resteranno a guardare dalla sideline. Dopo un lungo consulto tra tutto lo staff, infatti, Sean McVay ha ufficializzato che la maggior parte dei titolari non sarà della partita domenica prossima, per riposarli e preservarli in vista dei playoff. Sicuramente non giocherà Jared 

0
0
0
s2sdefault

I Los Angeles Rams tornano ai playoff dopo tredici anni vincendo una difficile, tesa e combattuta partita a Nashville contro i Tennessee Titans, anch’essi in piena lotta per un posto in post season. Il 27-23 finale per i californiani testimonia di come la sfida tra Rams e Titans sia stata combattutissima.
I padroni di casa venivano da un periodo piuttosto opaco, erano dati come squadra in calando, mentre Los Angeles arrivava da una convincente demolizione dei Seattle Seahawks al CenturyLink Field, per cui erano naturalmente favoriti, ma i Titans hanno

0
0
0
s2sdefault

Nemmeno il tempo di festeggiare la sua prima convocazione al Pro Bowl e Greg Zuerlein deve fare i conti con una decisione pesantissima ma oramai irrimandabile. I Los Angeles Rams, infatti, hanno messo il kicker in Injured Reserve decretando così di fatto la fine della stagione da record per "Greg The Leg".
La decisione apparentemente improvvisa arriva dopo una partita, quella di Seattle, nella quale Zuerlein aveva brillato meno del solito, sbagliando un extra point, mandando un kickoff fuori dal campo e calciando nettamente più corto del solito. 

0
0
0
s2sdefault

Dopo anni di vacche magre, per il Pro Bowl 2018 sono stati selezionati ben cinque giocatori dei Los Angeles Rams, a conferma del deciso cambio di rotta operato dai Rams inquesta stagione.
Il DT Aaron Donald, il RB Todd Gurley, il P Johny Hekker, il K Greg Zuerlein ed il KR Pharoh Cooper sono i cinque selezionati, ma anche il QB Jared Goff, il LT Andre Whitworth ed il CB Trumaine Johnson sono stati selezionati come Prime Riserve per andare a sostituire quei giocatori che, vuoi per infortunio vuoi perchè parte delle due squadre al Super Bowl, non

0
0
0
s2sdefault

I Los Angeles Rams sbancano il Centurylink Field di Seattle e mettono due mani sul titolo divisionale della NFC West oltre che su uno spot ai playoff che manca ormai dal 2003, quando ancora gli Arieti dimoravano in quel di St.Louis.
La partita era considerata il punto cruciale della stagione non solo per entrambe le squadre. Per i Rams per il definitivo allungo verso la postseason che ora attende solo la matematica per essere confermato, e per i Seahawks per l’ultimo, disperato tentativo di restare aggrappato alla corona divisionale in una stagione piena di (pochi) alti e

0
0
0
s2sdefault

Lo showdown tra Los Angeles Rams e Philadelphia Eagles è andato in scena ieri al Los Angeles Memorial Coliseum e non ha assolutamente tradito le aspettative, risultando in una partita bella, spettacolare, piena di pathos e belle giocate. I 67mila del Coliseum, finalmente un pubblico decente per i Rams in casa, sebbene la presenza di fan degli Eagles fosse maggiore di quella dei fan dei Rams, non sono tornati a casa delusi dopo un pomeriggio in cui i colpi di scena si sono succeduti manco fosse un film di Hitchcock.
Pur spuntandola nel finale per 43-35, però, a Philadelphia non

0
0
0
s2sdefault

Ora è ufficiale: dopo 13 anni i Los Angeles Rams avranno una stagione vincente. La nona vittoria che sancisce il raggiungimento del tanto agognato traguardo è giunta contro gli Arizona Cardinals al termine di una gara che, pur non ricalcando il “massacro” di Twickenham, ha visto i Rams sempre in vantaggio e sempre in totale controllo dell’incontro, anche quando sembrava che i Cardinals fossero in grado di rimontare lo svantaggio iniziale.
Nel giorno in cui l’attacco tira un attimo il fiato e la difesa evidenzia una pericolosa vulnerabilità sulle corse, una

0
0
0
s2sdefault

Ad un anno esatto di distanza, Rams e Saints incrociano nuovamente i caschi (questa volta al Coliseum di Los Angeles), nella replica di una sfida che lo scorso anno vide Sean Payton battere uno degli ultimi colpi di martello sulla bara di Jeff Fisher, che sarebbe stato licenziato da lì ad un paio di settimane, oltre a prendersi una sonora rivincita sul suo ex defensive coordinator Greg Williams macinando yard e punti anche a punteggio ampiamente acquisito.
Questa volta i Rams non sono la vittima sacrificale, non ci sono rivincite ulteriori per i Sanits e la partita è di quelle di cartello, con

0
0
0
s2sdefault